18 Giugno 2022 - ore 21
Fondi (LT) - Palazzo Caetani

FESTA DELLA MUSICA

PROGRAMMMA

DA DEFINIRE

 
Trio MK all'Opera
Mariangela Cafaro
, soprano

Tommaso Marangio, chitarra
Monica Secondini, pianoforte

YOUNG ARTIST
Klarasofia Palaferri, pianoforte
Contributo associativo: 5 euro.
Evento realizzato nella stretta osservanza delle disposizioni governative in merito al contenimento epidemiologico da Covid19.

Obbligo di green pass.
E' gradita la prenotazione, da inviare a mezzo posta elettronica all'indirizzo mail  fondimusicfestival@gmail.com

Vicente Campos ha iniziato i suoi studi alla Scuola di Musica di Montserrat (Valencia) e li ha continuati alla Scuola Superiore del Conservatorio di Musica di Valencia con Vicente Prats. A conclusione degli studi superiori di perfezionamento è stato premiato con il Premio Speciale come miglior studente di tromba, il 1° Premio Gioventù Musicale ed il 1° Premio “Mariano Puig”. E’ laureato in Estetica e Creatività Musicale all’Università di Valencia. Ha recentemente ottenuto il Diploma di Studi Avanzati (D.E.A.) e sta realizzando la tesi per il dottorato all’Università di Valencia. In qualità di solista ha collaborato con le maggiori orchestra e gruppi del panorama musicale spagnolo ed europeo. Ha realizzato inoltre diverse incisioni discografiche con le migliori orchestre da camera spagnole, in particolare con “I Concerti Accademici” di Francisco José de Castro e il “Collegium Instrumentale”, riscuotendo grandi consensi dalla prestigiosa rivista Goldberg Magazine. Dal 1996 dirige i corsi ed il Festival di Musica da Camera di Montserrat (Valencia). Attualmente è solista sia del “Grup Instrumental” all’iterno del quale è stato insignito del “National Prize of Music 2005” per la singolare interpretazione, sia dell’Orchestra Sinfonica di Valencia, che del “Valencia Brass Quintet”. Collabora con il “Collegium Instrumentale” ed è Professore di tromba al Conservatorio Superiore di Musica di Castellón, di cui ora è anche Direttore. 

Maurizio Moretta, nato a Gravedona (CO), ha compiuto gli studi musicali presso il Liceo Musicale “V.Appiani” di Monza, sotto la guida dei docenti Rosamaria Losi e Gianluigi Centemeri.

Si è diplomato in pianoforte principale presso il Conservatorio “G.Verdi” di Milano con il massimo dei voti.

Ha svolto la fase di perfezionamento a Milano con Vincenzo Balzani e successivamente a Monaco di Baviera con Ludwig Hoffmann.

Vincitore del primo premio al 7° Concorso Pianistico Internazionale “Viotti” di Varallo, ha intrapreso una ricca carriera concertistica sottolineata da critiche lusinghiere (Corriere della Sera, La Stampa, Il Giorno, Panorama, Epoca, Capital, l'Espresso, etc) che lo ha portato ad esibirsi in tutta Italia ed all'estero, per associazioni concertistiche prestigiose ed in teatri rinomati, tra cui citiamo: Smetana Hall di Praga, Musikverein di Vienna, Laeiszhalle di Amburgo, Sala Felipe Villanueva e Teatro bicentenario (Messico), Sala Verdi di Milano (“Società dei Concerti” e “Serate Musicali”), Teatro Manzoni di Milano (Gruppo Fininvest), Palazzo Barberini e Chiostro del Bramante a Roma, Palazzo Ducale di Massa.

Ha collaborato in qualità di solista con prestigiose orchestre, quali: Wiener Mozart Orchester (Vienna), North Czech Philarmonic e Karlovy Vary Symphony Orchestra (Praga), Istanbul State Symphony Orchestra, Istambul Chamber Orchestra, Orchestra Sinfonica di Stato del Messico, I Cameristi del Verbano, Orchestra Sinfonica Tchaikovsky (Mosca), Oradea State Philarmonic, Dinu Lipatti Philharmonic Orchestra (Satu Mare), Filarmonica Mihail Jora (Bacau), Filarmonica Nazionale Paul Costantinescu (Vidin), Orchestra Sinfonica di Grosseto, Orchestra Sinfonica di Sanremo, Orchestra Sinfonica del Friuli Venezia Giulia, Orchestra ICO della Magna Grecia.

Attivo anche in veste didattica, è stato docente in pianoforte principale presso il Liceo Musicale “V.Appiani” di Monza e tutt'ora è Direttore e docente in pianoforte principale presso il Civico Istituto Musicale Alto Lario di Dongo & 5 Valli di Porlezza.

E' stato più volte invitato in giuria di Concorsi nazionali ed internazionali, ed in qualità di Commissario esterno in commissioni d'esame di Conservatorio.

E' stato Consulente artistico dell’Amministrzione Provinciale di Como, direttore artistico del Festival Lago di Como & dell'Insubria e tutt'ora è direttore artistico del Festival Pianomaster.

Roberto Gianola vanta importanti collaborazioni che lo hanno portato a dirigere orchestre in tutto il mondo: Europa, USA, Centro e Sud America, Russia, Turchia, Egitto, Cina, Corea, Giappone e negli Emirati Arabi.

Direttore musicale del Teatro dell’Opera e Balletto di Istanbul, dove ha debuttato nel febbraio 2015 dirigendo I Racconti di Hoffmann, ne è protagonista sia nel repertorio lirico, in cui è specializzato, che in quello sinfonico e nel balletto.  

Ospite di grandi sale quali il Musikverein di Vienna, il Lincoln Center e la Carnegie Hall di New York, il Seul Art Center, la Smetana Hall di Praga, Sala Verdi di Milano, i teatri di Hong Kong, Pechino e Macao, ha collaborato con prestigiose realtà italiane come la Fondazione Arena di Verona, il Teatro Lirico di Cagliari, il Teatro Verdi di Trieste, il Teatro Regio di Parma,  e con orchestre quali l’Orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano, i Virtuosi del Teatro alla Scala, i Cameristi del Maggio Musicale Fiorentino, Orchestra Sinfonica Siciliana e l’Orchestra Sinfonica di Sanremo.

La stagione 2021/2022 vede il suo debutto all’Opera di Lubiana con Capuleti e Montecchi, la direzione del balletto La bella addormentata e del Don Pasquale a Istanbul e al Teatro Verdi di Trieste, il ritorno al Teatro Lirico di Cagliari con Elisir d’amore.

In veste di direttore artistico ha fondato, sul Lago di Como, la Lake Como Philharmonic Orchestra e la Lake Como Music Academy che in 20 anni di attività si sono distinte per l’organizzazione di grandi eventi (opere liriche e concerti), concorsi (canto lirico e direzione d’orchestra) e masterclass di canto lirico.

La discografia di Roberto Gianola comprende un CD Stradivarius con l’Orchestra “I Pomeriggi Musicali” di Milano e un CD con musiche di Respighi registrato con l’Orchestra Sinfonica di Sanremo e pubblicato per la rivista “Amadeus”.