25 novembre 2020 - ore 18.30
Fondi (LT) - Palazzo Caetani

DONNE CON O SENZA UOMINI

in occasione della Giornata Internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne

La manifestazione avverrà nel pieno rispetto della normativa per il contenimento epidemiologico da Covid 19, che prevede:
- il distanziamento dei posti (anche nel caso di coniugi e persone conviventi);

- l'utilizzo della mascherina per tutta la durata dello spettacolo;

- il rispetto della capienza della sala;

- il tracciamento di tutte le persone presenti;

- l'igienizzazione delle mani all'ingresso della sala.

E' gradita la prenotazione anche per gli associati, da effettuarsi inviando una mail all'indirizzo fondimusicfestival@gmail.com ed indicando nome, cognome e numero di telefono di tutte le persone a cui la prenotazione fa riferimento.

Cati Giannelli, attrice
Stefano Lieto, cantattore
Gabriele Pezone, pianoforte
Contributo associativo: 5 euro

Una serie di figure femminili si alternano e confessano debolezze, sogni, rimpianti, sostenute dal suono di un pianoforte in scena. Tra loro, una pimpante Lei-Gulliver, una corrucciata Silvia del Leopardi, una vecchia prostituta innamorata. Una figura maschile interagisce con loro. Raccontano se stesse e mettono a nudo quel filo che le unisce al loro creatore, al loro idolo, al loro amore sbagliato. In una successione che vuole fare appello alla sorpresa dello spettatore, le Donne gridano la loro indipendenza e – al contempo – la loro dipendenza ciascuna da uno scomodo ma necessario ‘sposo’.

Abbiamo messo insieme un nuovo trio che ha debuttato nell’aprile 2018 con questo lavoro.  All’inizio del nostro percorso, abbiamo legato monologhi (alcuni inediti) e frammenti poetici intrecciandoli alla musica dal vivo: ne è nato un racconto che speriamo sia leggibile ed abbia la profondità e la leggerezza della figura di donna che abbiamo scelto come immagine della nostra locandina: una sposa che vola via dal suo sposo, ma tenendosi aggrappata alla sua mano. La nostra visione di uno dei rapporti umani possibili, quello tra Uomo e Donna: legati e liberi insieme.

Carmela Tita (Cati) Giannelli nasce a Gaeta, si laurea in Lingue e Letterature Straniere Moderne e diventa insegnante di Inglese. Studia danza classica fin da bambina, interrompendo gli studi con l’inizio dell’università e poi riprendendoli in corsi e stage di danza moderna, afro-jazz e contemporanea presso strutture locali e a Roma (Centro Internazionale di Danza). Attualmente studia con Francesco Azzari (danza moderna) e Rita Spinosa (danza classica). Nel 2003 inizia a partecipare ai laboratori della Compagnia teatrale Costellazione di Formia, diretta da Roberta Costantini. Interpreta lo spettacolo Il Folle, presentato in rassegne italiane (es. Tuttinscena, Teatro La Cometa, Roma) ed estere – Estivades (Belgio, luglio-agosto 2006) e International Amateur Theatre Association Theatre Festival (Corea del Sud, agosto 2007). Continua la formazione in vari seminari e nei tre anni di corsi presso il Teatro Ariston di Gaeta guidata dal regista Gianni Villani (2007-2009). Conduce laboratori teatrali nelle scuole in cui insegna, finché decide di dare una svolta accademica alla sua formazione, seguendo il Corso di qualifica professionale presso l’Accademia d’Arte Drammatica del Lazio, dove consegue il diploma di attrice nel maggio 2012. Tra i saggi-spettacolo dell’Accademia, recita in Sogno di una Notte di Mezza Estate e ne L’Opera da Tre Soldi, per la regia di Fabio D’Avino. Continua a interessarsi anche di scrittura teatrale, stimolata dal Laboratorio tenuto da Emiliano Luccisano presso il Cantiere Teatrale di Roma diretto da P.T. Cruciani nell’a.a.  2012/2013. Dice spesso della fatica del teatro: “Questo è il mio vero lavoro”, comparandolo alla professione ‘ufficiale’ di insegnante di Inglese (pur amatissima). La connessione tra le due attività è trovata nel proporre adattamenti di opere shakespeariane in lingua inglese agli studenti dei suoi laboratori, oppure opere miste in italiano-inglese; vince il Premio Miglior Regia al Concorso Laboratori teatrali Scuole del Lazio Ed. 2013 con I Promessi Sposi Listen and Repeat. Frequenta il Corso intensivo  “Acting and Screen Acting” presso la London Drama School (agosto 2011). Uscita dal gruppo Costellazione, studia e partecipa a spettacoli teatrali presso la Casa Teatro di Limosa (Spigno Saturnia). In particolare, lavora nel campo del teatro di movimento e del teatro nei luoghi artistici e storici della zona (Progetto Ecomuseo, dal 2013 al 2015, per la regia di Enrico Forte). Nell’aprile 2017, interpreta i buffoni di Shakespeare nella pièce per attrice sola dal titolo Fools (regia di E. Forte). Viene poi scelta dalla pianista Vincenzina Palmesano per lavorare ad un concerto-spettacolo per cui le due cercano la collaborazione di un attore-cantante. La trovano in Stefano Lieto, con cui sperimentano un New Trio e debuttano con Donne … con o senza Uomini? nell’aprile 2018. Dopo l’uscita dal Trio della Palmesano, avviene l’incontro con il Maestro Gabriele Pezone, che accetta di proseguire l’avventura dello spettacolo Donne … Il suo più recente lavoro è Zitelle? Sì, grazie!, interpretato insieme con l’attrice Vera Cavallaro. 

Stefano Lieto nasce a Gaeta nel 1984. Sin da piccolo mostra una grande passione ed interesse per l'arte e la musica trasmessagli anche dalla famiglia.Questo lo porta nel 2004 a trasferirsi a Roma per entrare all' UM-Università della musica, dove studia canto Jazz con Fabiana Rosciglione, Pop e Gospel con Lucy Campeti, Rock e Blues con Franco Vinci.
Artista versatile e poliedrico, vanta collaborazioni con il Maestro Umberto Scipione e con la cantante e sua vocal coach Cheryl Porter. Nel 2013 si aggiudica il primo posto per il premio Pygmalion di Gaeta. Lavora tutt’ora come arrangiatore cori, corista, cantante solista, coreografo e attore di musical in varie formazioni.
È l’arrangiatore cori e coreografo della Voices Rock Orchestra. 

Gabriele Pezone ha studiato pianoforte con Antonio Luciani, diplomandosi presso il Conservatorio di Latina con Salvatorella Coggi ed in musica corale e direzione di coro con Mauro Bacherini. Ha studiato Organo e composizione organistica con Luigi Sacco e composizione con Alberto Meoli, improvvisazione organistica con Stefano Rattini e si è perfezionato in organo con Mariella Mochi ed Olivier Latry (organista della Cattedrale di Notre Dame de Paris) ed in pianoforte con Alessandra Ammara e Roberto Prosseda. Ha studiato animazione liturgica con Marco Frisina e direzione d’orchestra con Nicola Samale e Deian Pavlov. Ha diretto orchestre in tutto il mondo, tra cui:  Vidin State Philharmonic Orchestra, Pazardzik Symphony Orchestra, Sinfonietta Vratza (Bulgaria), Orquesta Sinfonica del Estado del Mexico, l’Orquesta Sinfonica de Yucatan, la Camerata de Coahuila, l’Orquesta de la Universidad Autonoma de Nuevo Leon, l’Orquesta Sinfonica de la Universidad Autonoma del Estado de Hidalgo, l’Orquesta Sinfonica de la Universidad Autonoma de Tamaulipas e l’Orquesta Sinfonica de Michoacan (Messico), Lomza Chamber Philharmonic Orchestra e Orchestra Filarmonica di Kalisz (Polonia), Orkestra Akademik Baskent (Turchia), la Southern Arizona Symphony Orchestra e la Las Colinas Symphony Orchestra (USA), l’Orchestra Cantelli di Milano e l’Orchestra Sinfonica di Sanremo (Italia), la Orquesta Sinfonica de Loja (Ecuador), l’Orchestra dell’Opera dell’Ucraina, la Cairo Symphony Orchestra (Egitto), la West Bohemian Symphony Orchestra e la North Czech Philharmonic Orchestra (Repubblica Ceca) nella prestigiosa Smetana Hall a Praga, la Bitola Chamber Orchestra (Macedonia), la Hirakata City Opera Orchestra (Giappone), la Italian Thai Youth Orchestra (Thailandia) e l’Orchestra dell’Accademia dei Solisti di Astana (Kazakhistan). Ha diretto numerose opere liriche e si è anche esibito, come pianista o organista, in Croazia, Stati Uniti d’America, Francia, Svezia, Australia, Danimarca, Spagna, Hong Kong, Andorra, Russia, Belgio e Nuova Zelanda. E' fondatore dell'Orchestra da Camera ''Città di Fondi''. Nel 2006 è risultato essere il vincitore del Premio Internazionale “Giuseppe Sciacca”, consegnatogli presso la Camera dei Deputati. E’ il direttore artistico del Fondi Music Festival, del Festival Organistico Pontino e dei corsi di perfezionamento musicale di "InFondi Musica". Sue esecuzioni sono state trasmesse da TVP (Polonia), da RadioMaria, da SAT2000, da RaiUno e da RaiTre. Ha registrato per Amadeus. Da fisarmonicista ha vinto il "Best Music Award" all'8° Nicosia International Folk Dance Festival (Cipro).

© 2015 by Associazione Fondi Turismo