Lunedì 19 Luglio - ore 21.30
Fondi (LT) - Palazzo Caetani

Virtuosi e virtuosismi

Davide Alogna, violino
Pietro Bonfilio, pianoforte
Ingresso: contributo associativo 5 euro
Evento realizzato nella stretta osservanza delle disposizioni governative in merito al contenimento epidemiologico da Covid19. Per partecipare è obbligatoria la prenotazione inviando una mail all'indirizzo fondimusicfestival@gmail.com
PROGRAMMA

C.M. von Weber

Larghetto

L.v. Beethoven
Sonata per violino e pianoforte n. 4
in La minore op. 23
Presto
Andante scherzoso, più Allegretto
Allegro molto


J. Brahms
Sonata n. 3 in Re minore op. 108
Allegro
Adagio
Un poco presto e con sentimento
Presto agitato


P. de Sarasate
Introduzione e allegro
 
Davide Alogna.jpg
Pietro Bonifilio.jpg

Davide Alogna ha una formazione musicale eclettica e internazionale. Si è diplomato con il massimo dei voti in violino e in pianoforte presso i Conservatori di Como e Ferrara, in musica da camera e in violino al Conservatorio di Parigi. Ha studiato composizione con Luca Francesconi e si è perfezionato all’Accademia Chigiana di Siena con Giuliano Carmignola, che lo ha definito “un grandissimo talento” premiandolo con un “diploma d’onore”. Nel 2009 gli è stato affidato uno Stradivari per diversi concerti per il Consiglio dei Ministri e per Telethon.

Nel 2016 ha debuttato da solista alla Sala Stern della Carnegie Hall di New York e nel 2017 da solista al Teatro alla Scala di Milano accompagnato dai Cameristi della Scala.

Ha iniziato una brillante carriera da solista e da camerista che lo ha portato ad esibirsi in alcune delle sale da concerto più importanti in Italia e all’estero Berliner Philarmonie, Smetana Hall di Praga, Rudolfinum, Suntory hall di Tokyo, Cairo Opera House, Auditorium laVerdi di Milano, il Teatro Bibiena di Mantova, Salle Cortot di Parigi, a Monaco alla Herculessaal e al Gasteig, Grand Theatre di Shangai, Novomatic Forum di Vienna, Palau de Bellas Artes in Città del Messico, l’Ateneu de Madrid, Seoul Arts Center, e si è esibito con diverse orchestra tra cui la Filarmonica Toscanini, i Cameristi del Teatro alla Scala, l’Orchestra Sinfonica di Sanremo, l’orchestra da Camera di Mantova , la Malta Philharmonic, l'orchestra sinfonica Citta di Grosseto, la Rossini di Pesaro, la Respighi di Latina, Orchestra Filarmonica Italiana, l’Orchestra del Teatro Cilea, la Chamber Orchestra of New York, la KammerPhilarmonie di Monaco, la Vogtland Philarmonie, North Czech Philarmonic, Thailand Philarmonic Orchestra, Cairo Symphony Orchestra, New England Symphony, Tchaikovsky Philarmonic Orchestra, Orquestra Sinfonica de Estado do Mexico, Orquestra de Bellas Artes, Symphonica di Monterrey, Istanbul Chamber Orchestra, Adana State Symphony Orchestra e molte altre insieme a direttori e solisti tra i quali Natalia Gutman, Elisso Virsaladze, Francesco Lanzillotta, Bruno Canino, Jeffrey Swann, Roberto Prosseda, Simonide Braconi, Eliau Inbal, Lior Shambadal, Andrea Bacchetti, Costantino Catena, Roberto Plano, Giulio Tampalini. Ha registrato diversi cd da solista per Warner Classics, Naxos, Brillant Classics, Suonare News, Amadeus, Phoenix Classics e Velut Luna.

Davide Alogna è uno dei più attivi musicisti per lo studio, la riscoperta e la diffusione del repertorio del novecento italiano. Il suo lavoro ha permesso di riportare in vita diverse opere di Respighi, Fano, Omizzolo, Castelnuovo-Tedesco, Wolf-Ferrari, Margola, attraverso prime esecuzioni nazionali e mondiali, registrazioni e pubblicazioni.

Nel 2015 per la rivista Amadeus ha pubblicato la registrazione di Alogna del Concerto all’Antica di Ottorino Respighi, opera rimasta dimenticata per oltre 70 anni, eseguendo poi il concerto in tutti i continenti in prima nazionale (Messico, Italia, Turchia, Germania, Egitto, Guatemala, Thailandia, Portogallo, Polonia).

Nel 2021 e' uscita per Casa Ricordi la sua revisione della parte violinistica di questo concerto.

Nel 2018 è stato scelto da Curci e dal Cidim come revisore di 3 opere inedite per violino di Mario Castelnuovo-Tedesco e gli è stata affidata anche la prima registrazione mondiale di questo repertorio per l’etichetta Naxos.

E’ stato ospite di trasmissioni per Rai1, Radio Classica, RadioRai, Radio Toscana Classica, Radio Popolare e RadioFrance. Recentemente la Radio della Svizzera Italiana (RSI2) ha dedicato ben 4 puntate ai suoi ultimi progetti discografici e alla sua attività concertistica. Premiato in diversi concorsi nazionali e internazionali, tra cui nel 2009 il primo premio al concorso solistico “Prix d’Interpretation Musicale” de la Citè Universitaire de Paris e l’INAEM di Spagna. Nel 2010 il Comune di Milano gli ha conferito il “Premio all’eccellenza nella Musica 2010”.

Dal 2019 è artista Warner Classics.

È l'ideatore del "Progetto Rode " (sostenuto dal Cidim e da Suonare News)nel quale ha riunito durante la recente pandemia del Covid19, 24 celebri violinisti italiani nella registrazione video e poi audio con i celebri studi rivolta agli studenti dei conservatori di tutto il mondo .

Davide Alogna è impegnato nei più importanti teatri italiani nella rappresentazione degli spettacoli “La Leggenda Paganini” insieme all’attore Paolo Sassanelli e al chitarrista Giulio Tampalini e "Per Elisa" con Violante Placido e Giuseppe Greco.

La Rivista nazionale "Suonare News" gli ha recentemente dedicato la copertina del numero di luglio-agosto 2020 per l'uscita del suo CD dedicato al delle sonate per violino di Wolf Ferrari.

E direttore artistico della Malta Classical Music Academy e del Festival Como Classica.

Davide è docente di violino al Conservatorio “F.Cilea” di Reggio Calabria. Suona un Giuseppe Dall'Aglio, Mantova 1806 ed un Anselmo Gotti, Ferrara 1930.

Pietro Bonfilio è nato a Scansano nella Maremma Toscana nel 1990.

Si è diplomato al Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano e ha conseguito un Master in Performance al Royal Conservatoire of Scotland. Durante il suo percorso di formazione ha avuto modo di approfondire i suoi studi con vari Maestri quali Lang Lang, Vincenzo Balzani, Michele Campanella, Jean-Marc Luisada, Victor Sangiorgio, Giuseppe Andaloro.

Pietro si esibisce regolarmente in Italia e all’estero. Ha effettuato concerti negli Stati Uniti (New York, Carnegie Hall, NYU e Cornell University Ithaca), Londra (Pushkin House), in Israele (Jerusalem Music Centre, Tel Aviv Conservatorie), in varie città della Svezia e Norvegia, in Germania (Berlino Ernst Reuter Saal, Lipsia Sala Grande Hochschule Felix Mendelssohn Bartholdy), in Scozia (Glasgow Royal Concert Hall), in Francia, in Romania (Bucharest Athenaeum, Neamt Piano Festival), in Messico (Città del Messico, Centro Cultural Bicentenario), in Thailandia (Bangkok Piano Festival), in Cambogia (Phnom Penh piano festival), Hong Kong (Youth Teather), in Turchia.

A Milano, città dove si è formato, si è esibito in particolare nel Ridotto “Toscanini” del Teatro alla Scala, nel Salone Napoleonico del Palazzo Serbelloni, nel Salone delle Cariatidi di Palazzo Reale, nella Sala Puccini e nella Sala Verdi del Conservatorio, nel Salone d’Onore di Casa Verdi, a Villa Litta Borromeo Visconti per la Società Umanitaria, nell’Auditorium Gaber del Palazzo Pirelli per La Società dei Concerti, al Museo Bagatti Valsecchi, per gli Amici del Loggione del Teatro alla Scala e per la Fondazione Wagneriana Italiana e alla Palazzina Liberty per la stagione di Milano Classica.

Ha effettuato recital in varie città italiane, tra cui Firenze nel Salone Dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, Roma al Conservatorio S. Cecilia, Como nel Teatro Sociale, Venezia nel Palazzo Albrizzi, Napoli nella Villa Pignatelli-Rothschild.

Ha suonato in veste di solista con varie orchestre quali: Luxembourg Philharmonia Orchestra, Orchestra Sinfonica di Stato del Messico, Orchestra Filarmonica “Mihail Jora” Bacau, Orchestra Sinfonica Rossini Pesaro, Orchestra “Francesco Cilea” Reggio Calabria, Orchestra Sinfonica Città di Grosseto, Milli Reasurans Orchestra Istanbul.

Le più importanti testate giornalistiche italiane quali Il Corriere della Sera, Repubblica, La Nazione, Suonare News e Amadeus hanno scritto di lui lodevolmente.

Il TG1 RAI e Suonare News gli hanno dedicato servizi e interviste. Ha suonato in diretta più volte per Rai Radio 3 come ospite nella trasmissione “Piazza Verdi” e per Radio Classica per la trasmissione il “Pianista”. Nel 2017 è stata pubblicata la sua prima incisione per l’etichetta olandese Brilliant Classics dedicata al compositore russo Dimitri Kabalevsky. Nel 2019 è uscito il suo ultimo CD dedicato all’800 russo per Suonare Records.

Pietro è fondatore e direttore artistico del festival internazionale di musica Morellino Classica Festival