14 maggio 2022 - ore 18.30
Fondi (LT) - Palazzo Caetani

NON TOCCHIAMO 
QUESTO TASTO

Conferenza concerto con presentazione del libro "Non tocchiamo questo tasto - musica classica e mondo queer" di Luca Ciammarughi (pianoforte)

YOUNG ARTIST

Olimpia Venturi, pianoforte
Stefano Brizzi, pianoforte
Manifestazione di sensibilizzazione in occasione della giornata mondiale contro l'omofobia

INTRODUZIONE

L.v. Beethoven

Sonata op, 49 n. 1 in Sol minore

F. Chopin

Polacca postuma in Sol diesis minore

S. Rachmaninov

Elegia op. 3

PROGRAMMA
 
Georg Friedrich Händel
Passacaglia dalla Suite HWV 432 in sol minore
 
Franz Schubert
"Molto moderato" 

dalla sonata in Si bemolle maggiore D 960 op. post.
 
Pëtr Il'ič Čajkovskij
Ottobre - Canto d'autunno dalle Stagioni op. 37b
 
Reynaldo Hahn
L'Oasis da Le Rossignol éperdu
 
John Cage
In a landscape (estratto)
 
Sylvano Bussotti
Versione dal francese

Contributo associativo: 5 euro.
Evento realizzato nella stretta osservanza delle disposizioni governative in merito al contenimento epidemiologico da Covid19.

Obbligo di green pass.
E' gradita la prenotazione, da inviare a mezzo posta elettronica all'indirizzo mail  fondimusicfestival@gmail.com
FOTO LUCA CIAMMARUGHI_Davide Santi.jpg
Cover NON TOCCHIAMO QUESTO TASTO rid.jpg

Luca Ciammarughi è concertista, conduttore radiofonico e scrittore. Dal 2007 è in onda su Radio Classica: la sua trasmissione “Il pianista” è divenuta un riferimento nel panorama divulgativo italiano. Scrive per i mensili MUSICA, Classic Voice, Suonare News e per il Corriere del Ticino. Ha scritto per Zecchini Editore il libro Da Benedetti Michelangeli alla Argerich  e il volume Soviet Piano. Per LIM di Lucca ha scritto la monografia Le ultime sonate di Schubert, per ClassicaViva il saggio Franz Schubert – Le sonate di gioventù. Per Ponte alle Grazie ha scritto nel 2020 il libro Gli indispensabili. 30 capolavori per pianoforte da ascoltare almeno una volta nella vita. Per le edizioni ETS di Lucca ha scritto tre saggi nei volumi I canti dell'ultimo Schumann e Tra poeti maledetti e cabaret. Ha studiato pianoforte presso il Conservatorio G. Verdi di Milano, diplomandosi con lode nella classe di Paolo Bordoni e ottenendo poi, con menzione d’onore, il diploma accademico in musica vocale da camera nella classe di Stelia Doz e il diploma accademico di pianoforte di II livelo. Ha approfondito lo studio della liederistica con Dalton Baldwin, ottenendo il Primo Premio come duo con il soprano Sakiko Abe al Concorso “Città di Conegliano”.

Come pianista concertista ha suonato per il Festival dei Due Mondi di Spoleto, Mito Settembre Musica, Autunno Musicale a Como, Taormina Arte, La Verdi, Mantova Chamber Music Festival, Società dei Concerti di Milano, Spoleto Festival USA di Charleston, Festival Guadalquivir in Spagna, SIXE/European Union Youth Orchestra, Salle Cortot di Parigi, Teatro Verdi di Pordenone, FLOEMA-Orchestra Leonore, Piccolo Teatro Grassi di Milano, Festival Liederiadi, Piano City Milano, PianoLab Martina Franca, Accademia di Osijek per l'Istituto Italiano di Cultura di Zagabria e molte altre istituzioni. Con l'ensemble SIXE (Suono Italiano per l'Europa) ha ottenuto il Premio “Cosima Liszt” dell'Autunno Musicale a Como.

Ha tenuto conferenze e concerti nei Conservatori di Verona, Novara, Piacenza, Milano, Modena, Bari, Monopoli e Foggia, nonché all’Istituto Superiore di Studi Musicali di Lucca. Nel 2019 ha tenuto una conferenza sul violista e compositore Alessandro Rolla al Teatro alla Scala.

È stato più volte ospite a Radio Tre Rai. Ha scritto 29 voci per la Guida alla musica da concerto di Zecchini Editore. Ha inoltre scritto libretti di cd per etichette quali Deutsche Grammophon, Decca, Sony, Warner Classics, Brilliant e programmi di sala per alcune delle più rilevanti istituzioni concertistiche italiane, fra cui il Teatro alla Scala, la Filarmonica della Scala, l'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, il Teatro Petruzzelli di Bari. 

Spesso impegnato in lezioni-concerto, ha tenuto recentemente cinque conferenze al pianoforte nelle Sale Apollinee del Teatro La Fenice di Venezia. Ha collaborato come pianista e consulente musicale alla realizzazione del cartone animato “Max & Maestro” (Premio Abbiati 2019), che ha fra i protagonisti Daniel Barenboim. Ha composto le musiche per i cortometraggi Elsa’s kitchen e Anna e Marcel, proiettati al Centre Pompidou di Parigi.

HA inciso per ClassicaViva due cd dedicati all'estrema produzione pianistica schubertiana, accolti in maniera entusiasta dalla critica. Ha pubblicato per Da Vinci Classics un cd schubertiano a quattro mani con Stefano Ligoratti; e un cd solistico per il mensile Suonare Records, con musiche di Rameau e Schubert. Ha pubblicato per Concerto Classics due cd: “Nel salotto di Casella” (5 stelle della Rivista Musica) e “The sound of Picasso” (5 stelle della rivista “Amadeus”).

Nel 2019 ha realizzato una serie di lezioni-concerto sulle forme della musica classica alla Palazzina Liberty di Milano. Durante il lockdown del 2020 è uscito in edicola, allegato al quotidiano La Repubblica per la serie Impronte Musica, un suo libro su Franz Schubert.

Nell'autunno 2020 ha tenuto una conferenza sulle Sonate per pianoforte di Beethoven all'Auditorium Parco della Musica di Roma per l'Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma. Ha inoltre suonato il pianoforte in orchestra in occasione di BookCity Milano con La Fil diretta da Marco Seco e il soprano Carmela Remigio. È recente la pubblicazione di un suo saggio critico sulle revisioni dei grandi pianisti all'interno del volume Edizioni Curci. Una storia italiana da 160 anni, e, per le Edizioni Ricordi, la curatela delle Greeting Cards per pianoforte di Mario Castelnuovo Tedesco. Per Zecchini ha curato anche il volume Il flusso graalico. Drammaturgia musicale del Parsifal di Marco Filiberti (giugno 2021).

Il critico e musicologo Gian Paolo Minardi ha detto di lui che «l'impegno dell'interprete s'intreccia fruttuosamente con quello del critico, dello studioso, del comunicatore, nel segno di una sottile irrequietezza che traspare dalla stessa scrittura, una prensilità che si irradia in tanti riverberi, iperboli, incursioni fulminee in altri terreni poetici».

Dal al 2020 è co-direttore artistico del Festival “Pianosofia” presso la nuova Casa degli Artisti di Milano. Dal 2021 direttore artistico di PianoLab a Martina Franca.